Il comportamento corretto per le escursioni con il cane

19.06.2018OspiteOspite

Verena-Annabella, blogger e grafica del Tirolo, porta volentieri i suoi cani con sé nelle escursioni. In questo intervento vi dà consigli per il giusto comportamento nelle escursioni con il cane.

La stagione escursionistica ferve e ciò che piace di più ai bipedi e ai quattrozampe è camminare insieme. Il mio husky Angel e il mio bulldog francese Mocca amano le escursioni e quindi sono sempre con me. Durante le escursioni i miei due cani sono sempre al guinzaglio, ma nonostante ciò possono giocare nei ruscelli e magiare l’erba buona. Però io ritengo molto importante far attenzione alla natura e avere riguardo per i piccoli “abitanti” dei prati e boschi. Loro non rappresentano un pericolo per gli escursionisti e i cani, tutt’altra cosa è il bestiame. Perché tutto vada liscio e tutti possano tornare sani e salvi a casa, vi diamo qualche consiglio per il giusto comportamento da tenere quando s’incontra una mandria di bovini.

Wandern mit Hund in Tirol

Come si possono evitare conflitti nel migliore dei modi?

Se non è assolutamente necessario, non lasciare i sentieri escursionistici e non avvicinarsi troppo al bestiame che pascola (distanza 20 – 50 metri). Inoltre non spaventare il bestiame in nessun caso né guardarle direttamente negli occhi e soprattutto non accarezzare o dare da mangiare ai vitelli! Gli animali possono sentirsi minacciati anche solo da questo.

Tenere il cane al guinzaglio e non lasciarlo avvicinare al bestiame e naturalmente non permettere che li rincorrano. I cani assomigliano ai nemici potenziali, soprattutto per i vitelli e vengono aggrediti dalle madri.

Atteggiamento minaccioso dei bovini

Quando i bovini si sentono minacciati, rimangono fermi e fissano il loro nemico. Alzano e abbassano la testa, piegano le ginocchia e cominciano a sbuffare. Prima di cominciare a correre, spesso fanno alcuni passi lenti in direzione del nemico.

Kirchberg ©Tirol Werbung_Rathmayr Michael

Cosa si può fare quando un animale si sente minacciato e vuole aggredire?

  • Quando l’animale si avvicina: tenere la calma, non voltare le spalle e andarsene lentamente dal pascolo.
  • Liberare il cane dal guinzaglio quando ci si aspetta un’aggressione dell’animale. I cani sono abbastanza veloci per fuggire dal bestiame e così si distoglie l’attenzione dell’animale dall’escursionista, che può allontanarsi dalla zona di pericolo.
  • Non gesticolare con bastoni o cose simili. In caso di assoluta emergenza però, ci si può difendere con un colpo preciso sul naso dell’animale!

Normalmente si conosce il proprio cane e si sa benissimo come reagisce quando incontra una mandria. Ma l’attenzione è sempre dovuta, perché non si sa mai quali animali si incontrano e come reagiscono o se sono già aggressivi. Quindi meglio mettere al guinzaglio anche il cane più tranquillo.

Le bellissime foto sono scattate da Verena-Annabella.

Video sul comportamento corretto da tenere quando il cane e il bestiame s’incontrano

Una malga non è uno zoo con gli animali da accarezzare. Con poche regole di comportamento si possono evitare le situazioni pericolose d’incontri tra escursionisti con cani e il bestiame. Il video seguente della Camera dell’agricoltura del Tirolo dà consigli utili.

Ospite

Questo articolo è stato scritto da un autore che abbiamo ospitato. Troverai nell’articolo maggiori informazioni su di lui.

Sull’autore »

Nessun commento

In su
giù