„Ho dovuto imparare da zero”: prodotti di pecora dalla fattoria Mallnhof vicino a Innsbruck

04.07.2018IreneIrene

Sono definitivamente passati i tempi in cui Andrea Schneider veniva presa in giro per il suo debutto originale nel settore agricolo. Nata ad Innsbruck, con un lavoro tranquillo da contabile, molla tutto per diventare allevatrice e dedicarsi a una nuova nicchia di mercato: carne di agnello e prodotti di altissima qualità realizzati con il latte di pecora provenienti dalla fattoria Mallnhof.

Andrea scherza sul nome della razza delle pecore che alleva: la Frisona Tedesca. Perché in molti paesi di lingua tedesca la zona della Bassa Sassonia, la Frisia Orientale, è spesso oggetto di barzellette un po’ pesanti … Ma sono proprio queste pecore a piacere tanto ad Andrea: “Sono particolarmente socievoli e gentili, sono di colore bianco e nero e con la testa senza lana, sono proprio bellissime”.

Andrea (nome femminile al nord), occhi azzurri e corporatura snella, è vispa e allegra quando ci incontriamo la mattina presto nella cucina del Mallnhof a Arzl vicino a Innsbruck, per prendere un caffè insieme. E questo anche se la sua notte è stata piuttosto impegnativa. Sono nati tre agnelli, la loro madre non sta troppo bene ed è debole. Così è stato un grande impegno aiutarla a metterli al mondo. Una cosa che ormai fa parte della sua vita quotidiana. Un tempo non era così. Andrea ha studiato contabilità finché la sua vita privata l’ha portata a cambiare radicalmente vita.

Andrea Schreiner e le sue pecore da latte, i frisoni tedeschi. Gli animali e la sua proprietaria sono resistenti e flessibili.

Andrea Schreiner e le sue pecore da latte, i frisoni tedeschi. Gli animali e la sua proprietaria sono resistenti e flessibili.

Per farlo Andrea ha recuperato gli studi agricoli, ha cambiato l’allevamento di mucche dei suoi genitori decidendo di allevare pecore da latte della razza Frisone Tedesca. Una decisioni piuttosto unica in Tirolo: la maggioranza delle pecore della regione sono di razza alpina, i prodotti di latte di pecora in confronto ad altri una nicchia quasi esotica. E anche una donna sola fra gli allevatori di pecore non è proprio una cosa comune in Tirolo.

„Ho dovuto ricominciare da zero. Sono andata a vedere allevamenti nel Salisburghese e in Alta Austria, poi ho visitato caseifici nello Zillertal e Rotholz, dove si trova una famosa scuola agricola tirolese “, racconta Andrea Schreiner. „Poi ho cominciato nella mia cucina a produrre lo yoghurt di pecora e i miei due figli hanno trovato che si potesse mangiare. Il prossimo passo era convincere anche altri consumatori che lo yoghurt di pecora non fosse niente male”.

Donna imprenditrice: ha cominciato con uno esperimento nella cucina privata che poi è diventato piccolo caseificio molto professionale.

Donna imprenditrice: ha cominciato con uno esperimento nella cucina privata che poi è diventato piccolo caseificio molto professionale.

„All’inizio ho regalato tanti prodotti, la mia prima lista dei clienti trovava spazio su un semplice foglio A4“, ricorda Andrea. La spinta decisiva per il lavoro professionale arrivò attraverso il “Cesto dei Contadini” (Bauernkiste). Si tratta di una filiera diretta produttore /consumatore. Un sistema di abbonamento diretto gestito da agricoltori tirolesi, nato già 20 anni fa quando non si parlava ancora di prodotti a km “0”. Gli organizzatori, professionalmente molto organizzati nel mettere in contatto produttori e consumatori, avevano notato i suoi prodotti. „Il Cesto dei Contadini è un partner affidabile e importantissimo per me e ha contribuito notevolmente a permettermi di arrivare dove sono oggi”, afferma Andrea con convinzione. „Si tratta di un modello di vendita ideale. I clienti ricevono alimenti regionali di stagione direttamente a casa. E viceversa permette a me come piccola contadina di sopravvivere e di coprire un certo raggio nelle vicinanze.”

Col passar del tempo la lista dei clienti si è allungata e anche l’esperienza professionale di Andrea Schreiner è cresciuta. Ne venne a conoscenza Georg Moser, direttore dell’importante e leggendario mercato contadino di Brixlegg (piccola località nella valle dell’Inn) e le propose subito una collaborazione: „Io ti faccio vedere come si produce lo speck di pecora e in compenso tu mi porti il tuo yogurt al nostro mercato!” Detto fatto. E altri seguirono: un ristorante gourmet di Innsbruck, un negozio contadino di Thaur, un negozio specializzato in prodotti alimentari gourmet. E poi arrivò il giorno in cui la cucina di Andrea non bastò più. Era troppo piccola per soddisfare tutte le richieste e per realizzare tutti i prodotti che offrivano le sue frisone.

La fattoria Mallnhof a Arzl vicino a Innsbruck: Andrea ha studiato da contabile ma poi ha cambiato radicalmente vita trasforman-do la fattoria dei suoi genitori da allevamento di mucche in allevamento di pecore frisone.

La fattoria Mallnhof a Arzl vicino a Innsbruck: Andrea ha studiato da contabile ma poi ha cambiato radicalmente vita trasforman-do la fattoria dei suoi genitori da allevamento di mucche in allevamento di pecore frisone.

Circa un anno e mezzo fa Andrea ha allargato ulteriormente la sua attività creando nella sua fattoria Mallnhof una vendita diretta del contadino. La fattoria Mallnhof si trova direttamente lungo la via Arzler Straße, in mezzo ai paesini che si snodano lungo la valle del fiume Inn a nord est di Innsbruck. Guadagnarsi il rispetto degli altri contadini di Arzl per Andrea Schreiner non è stato semplice. Ma i tempi in cui l’allevatrice di pecore veniva presa in giro, sono definitivamente passati.

E Andrea non fa solamente la contadina. Il suo simpatico negozietto Arzler Bauernladele vanta anche una pagina facebook niente male e propone persino una newsletter settimanale con proposte culinarie: lo „Arzler Küchenzettel”. E visto che non bastava ha creato pure un allevamento di conigli, fin ad ora un’autentica rarità nella regione tirolese.

 

Qui potete curiosare tra le meravigliose foto dei prodotti freschi giornalieri:

www.facebook.com/arzler.bauernladele/

Le idee, i progetti e anche il lavoro non mancano mai ad Andrea Schreiner. A quanto pare neanche l’energia. „Quando si fanno le cose con passione e amore c’è anche il tornaconto” dice lei e ride. „Dormire? Lo faccio in autunno”

Se volete gustare un vero pecorino tirolese o vi interessano altri prodotti di Andrea Schreiner fatele una visita all’Arzler Bauernladele. Il piccolo negozietto propone moltissimi prodotti tipici tutti provenienti dal territorio. Non solo prodotti di pecora ma anche frutta e verdura di stagione, grappe fatte dai contadini e spesso anche i famosi canederli tirolesi. L’apertura è ogni venerdì dalle ore 8 alle ore 12 e dalle ore 15 alle ore 19; e sabato dalle ore 8 alle ore 12.

Irene

Irene Heisz, giornalista, autrice e presentatrice, contribuisce al BlogTirol con spirito sagace e un pizzico di ironia scrivendo del Tirolo, dei tirolesi e delle loro curiose caratteristiche.

Sull’autore »

Nessun commento

In su
giù