Rodeln in famiglia: alla scoperta delle piste da slittino tirolesi

Aggiornato il 25.01.2019DianaDiana
©Tirol Werbung / Hörterer Lisa

Conoscete il Rodel? Io prima di venire a vivere in Tirolo non lo conoscevo, e lo slittino su pista non era certo il mio sport preferito… invece per fortuna ho scoperto questa attività invernale meravigliosa, divertente e adatta a tutta la famiglia!

Il Rodel è lo slittino di legno tradizionale austriaco, che in realtà è tuttaltro che fuori moda… si tratta di un oggetto di grande valore artigianale, e i modelli più “tecnici” possono costare anche parecchio. Ce ne sono di vari tipi: i classici per scendere senza particolari pretese, e quelli costruiti per poter sfruttare al massimo la velocità. Noi ci accontentiamo del modello classico!

In Tirolo ci sono moltissime piste da slittino, alcune raggiungibili con un impianto di risalita, e altre raggiungibili solo a piedi.

Le piste per gli amanti della comodità

Per chi non è pratico di montagna, o semplicemente per chi sceglie una vacanza “rilassante”, la soluzione ideale per praticare il Rodeln sono certamente le piste raggiungibili con l’ovovia. Ce ne sono diverse, ma quelle che vi voglio consigliare le ho fatte personalmente e sono particolarmente adatte alle famiglie con bambini:

View this post on Instagram

Die Rodelbahn auf der Muttereralm ist in bester Kondition! 🛷❄️ P.S.: Bei uns im Haus können Sie sich Rodeln ausleihen 😁 . . . . #dasmei #hotel #restaurant #activity #rodel #schlitten #visittirol #lovetirol #winter #schnee #mutters #muttereralm #tyrol #spaß #familie #fun #FamilyFirst #guestlove #welcome

A post shared by Hotel dasMEI**** (@_dasmei) on

Il comprensorio del Muttereralm è un classico della montagna in famiglia, e anche la pista da slittino è davvero ottimale. Il parcheggio è gratuito, e i Rodeln si possono affittare al costo di 10€ per tutto il giorno nel noleggio di sci proprio vicino alle casse. La pista per famiglie va dalla stazione in quota dell’ovovia, fino alla stazione intermedia. La pista che parte dalla stazione intermedia e arriva a valle invece è consigliata per i più esperti. Sia a monte che alla stazione intermedia c’è una baita con sdrai e parco giochi per una pausa di relax.

View this post on Instagram

The sun seeps through. The trees. Like. Happiness. Shining through. A smile. 〰️〰️〰️ Sledging through the Austrian alps… . . . . . #visitaustria #visittirol #snow #sledging #mountains #trees #fun #travel #weekend #expatlife #instatravel #passionpassport #skiing #muttereralm #innsbruck #dametraveler #europe @visittirol @visitaustria #karachisewahantak #fanzatravels

A post shared by Kanza. (@kanzykes) on

Il comprensorio di Rangger Köpfl è meno conosciuto, ma recentemente ho avuto modo di scoprire la sua pista da slittino, e devo dire che non posso che consigliarla! Il noleggio è un po’ più “scomodo”, perchè le slitte si affittano alla stazione intermedia (6€ al giorno), e si restituiscono o lì o nella filiale del negozio nel centro del paese, per cui occorre avere posto in auto. Il parcheggio è gratuito per chi prende l’ovovia. La pista si divide in due parti: la prima va dalla stazione a monte a quella intermedia, e la seconda parte da lì e arriva a valle. Entrambe sono adatte alle famiglie e ai bambini. Meteo permettendo, la pista è aperta anche la sera due volte la settimana, il martedì e il venerdì.

Per entrambi i comprensori, ricordo di avere sempre con sé un documento di identità per il noleggio dello slittino. Per quanto riguarda il biglietto, potete scegliere ad esempio di fare uno skipass di sole 2 o 3 ore, per poter percorrere la pista più volte, o corsa singola, se volete fare una sola discesa.

Le piste per i più avventurosi

Se invece volete vivere una vera esperienza tirolese, allora dovete provare una pista da slittino da percorrere a piedi in salita. Funziona così: si arriva solitamente a un parcheggio, si sale con lo slittino lungo la pista in salita, si arriva a una baita, ci si ricarica di energia, e si riparte per la discesa! Ecco alcune piste particolarmente adatte alle famiglie che vi consiglio:

View this post on Instagram

The best way to spend the Sunday: in the mountains! 🙌❄ Fresh snow has come overnight so it was time to grab the toboggan or the hiking shoes for a fun day outside 🛷😊 The Hämmermoosalm in the Gaistal and all the other mountain cabins in the Olympiaregion Seefeld were the perfect goal today 😍❄ #rodeln #hämmermoosalm #gaistal #leutasch #olympiaregionseefeld #visitseefeld #tobogganing #winterhiking #familytime

A post shared by Olympiaregion Seefeld Tourism (@visitseefeld) on

La pista verso la baita Hämmermoosalm di Leutasch è una delle più amate dalle famiglie tirolesi, perché facile e paesaggisticamente bellissima. La valle di Leutasch è a mio parere uno dei paesaggi più belli della zona, e d’inverno tutto dipinto di bianco sembra una vera fiaba. Il parcheggio è quello di Salzbach (a pagamento) e da lì la pista da Rodel è lunga circa 2 km, piuttosto pianeggiante, percorribile in più o meno 40 minuti. L’unica indicazione è quella di fare attenzione alle carrozze con i cavalli, che potrebbero essere un’opzione alternativa per chi non ha voglia di camminare. Potete eventualmente noleggiare la slitta nei negozi di sport in centro a Leutasch.

View this post on Instagram

#austria #tirol #gaistal #leutasch #hämmermoosalm #rodeln #rodelrennen #vater #gegen #sohn #und #kollegen #vollgas #nolimit #frischeluft #berge #wälder #akkusladen

A post shared by Simon Vlachos (@vlachossimon) on

Un’esperienza ancora più caratteristica che ho fatto è sicuramente la pista verso la baita Gleirschalm nella valle Sellrain. Il procedimento è simile: il parcheggio (omonimo) è a pagamento, poi si sale lungo la pista per circa 40 minuti e si arriva alla baita. In questo caso la pista è un pochino più ripida, ma fattibilissima. Aggiungo che nella baita si trova cibo buonissimo…di solito più sono sperdute più si mangia bene! Per il noleggio del Rodel ci si può rivolgere a una casa privata poco distante dal parcheggio, Haus Holzer: troverete davanti alla porta una fila di slitte, che potete prendere, lasciando i soldi in una cassettina (4€ al giorno)! Lo slittino va restituito dove l’avete trovato. Questo è il Tirolo!

Infine vi consiglio la pista verso la baita Peeralm a Navis. Questa è forse una delle piste per famiglie meno turistiche e più “sperdute”. La prima volta che ci sono andata con una famiglia tirolese pensavo ci saremmo persi tra le montagne! Il parcheggio si trova facilmente dal villaggio di Navis in direzione Peeralm. Anche in questo caso è a pagamento. Non c’è nessun noleggio slittini nelle vicinanze, per cui dovrete avere già i vostri. In questo caso la salita è davvero breve: in circa 30 minuti sarete arrivati alla baita, pronti per gustare le specialità tirolesi tradizionali! Consiglio questa pista per chi vuole provare un’esperienza locale e poco turistica.

In tutte le baite non manca un bellissimo parcogiochi per i bambini!

 

Consigli e informazioni per aspiranti “slittinatori”

Lo slittino su pista è un’attività molto divertente, ma è bene prendere alcune precauzioni prima di avventurarsi in questa esperienza. Prima di tutto, dovete sapere che la slitta si guida con i piedi: piede sinistro per girare a sinistra e piede destro per girare a destra. Con entrambi i piedi a terra si frena. Nelle slitte classiche i bambini si possono tenere davanti all’adulto. Mia figlia di 9 anni va da sola già da un paio d’anni nelle slitte per bambini.

Serve anche l’abbigliamento adatto: tuta da sci e intimo termico sotto, scarpe da neve alte sopra la caviglia, calde e impermeabili, e guanti da sci. Non dimenticate il casco per la sicurezza e gli occhiali da sci, se volete evitare di avere la neve che vi copre gli occhi!

Infine qualche accorgimento per le piste raggiungibili solo a piedi: durante la salita avrete caldo! Per cui munitevi di un pile spesso per quando vi toglierete la giacca…soprattutto quando i bambini vi chiederanno comprensibilmente di essere trascinati lungo il percorso!

Uno zainetto con acqua e qualche snack è fondamentale per affrontare eventuali crisi di fame…per tutto il resto, portate solo la voglia di divertirvi!

©Tirol Werbung / Wiedenhofer Martina

Con tutta la famiglia
Diana

Sono Diana, italiana di origine (e nel cuore) e “quasi” tirolese di adozione. Di questa bellissima terra amo i colori, che sanno stupire in ogni stagione, da tutte le sfumature di verde al contrasto tra il bianco della neve e il blu cobalto del cielo…adoro viaggiare e scoprire ogni angolo del Tirolo in famiglia!

Sull’autore »

Nessun commento

In su
giù