50 cose che non vediamo l’ora di fare

25.05.2020OspiteOspite

C’è una vita al di là delle videoconferenze, delle orge di Netflix, degli allenamenti indoor e della cucina casalinga? Lo speriamo! Non possiamo promettere che tutto ciò che vorremmo rifare immediatamente sia anche effettivamente possibile quest’estate. Ma sicuramente lo possiamo sognare.

1. Per prima cosa, respirare a pieni polmoni l’aria fresca di montagna.

2. Testare l’attrezzatura sportiva acquistata in preda a un attacco di shopping compulsivo online.

3. Rimettersi lentamente in forma con un’escursione su una delle montagne locali.

4. Vivere dal vero le escursioni fatte virtualmente.

5. Raccogliere erbe aromatiche selvatiche invece di fare scorta di pasta.

6. Rivivere e assaporare nuovamente la sensazione di ospitalità.

7. Gustare spensieratamente un gelato davanti a una gelateria.

8. Andare a caccia di “Herz.Stücken”.

9. Catturare gli ultimi raggi del sole in cima a una montagna, non i bambini per l’homeschooling.

10. Sudare insieme all’aperto, invece che piangere da soli sulla cyclette.

11. Restare in equilibrio. Downhill. A tutto gas.

12. Andare al cinema all’aperto, sotto il cielo stellato.

13. Bere l’acqua direttamente dalla sorgente.

14. Fare un selfie davanti alla croce di una vetta invece che lo screenshot di una video-conferenza.

15. Mangiare un Kaiserschmarren. Quello di un rifugio, non quello di quattro salti in padella.

16. Bere una schnaps insieme agli amici.

17. Tuffarsi in uno degli oltre 60 laghi balneabili del Tirolo. O in tutti?

18. Restare in equilibrio. Sempre più lontano. In perfetta pace.

19. Sedersi di nuovo in compagnia in una tipica e tradizionale stube.

20. Sentire i muscoli doloranti dopo un’escursione tosta. Non dopo un giro dell’isolato.

21. Uscire dalle proprie quattro mura, per entrare in un palazzo di ghiaccio.

22. Calpestare l’erba fresca, al posto dei mattoncini Lego.

23. Rughe da risata invece che da preoccupazione.

24. Condividere il pane contadino fatto in casa con gli amici, non solo su Instagram.

25. Preparare lo zaino: per l’arrampicata, non per l’apocalisse.

26. Svegliarsi con il sole dell’alba in montagna.

27. Chiacchierare con il cameriere del ristorante invece che ringraziare a porta chiusa il ragazzo del servizio di consegna a domicilio.

28. Ascoltare il campanaccio delle mucche al pascolo, anziché il trapano a martello del vicino.

29. Filosofare insieme ai nonni seduti sulla loro panchina.

30. Raccogliere le fragole di campo invece che succhiare quelle surgelate.

31. Fuggire dalla routine quotidiana in sella a una gravelbike.

32. Frequentare un corso di canederli per superare brillantemente la prossima quarantena.

33. Sedersi su una panchina sul ciglio di un sentiero. Semplicemente così. Senza alcun motivo preciso.

34. Osservare animali veri: niente dinosauri di plastica, niente orsetti gommosi, nessun documentario naturalistico sulle amebe.

35. Essere il primo, dopo quella che è sembrata un’eternità, ad immortalarsi in un libro di vetta.

36. Studiare la pacatezza, la pazienza e l’irruenza dell’acqua.

37. Rimpinzarsi di tutte specialità regionali sotto il pretesto di fare un'”escursione”.

38. Contare le pecore e le mucche durante una transumanza.

39. Concentrarsi sul fischio delle marmotte e dimenticare l’acufene da stress.

40. Imbattersi in un temporale estivo in montagna: meglio di qualsiasi rave techno.

41. Ammirare un panorama alpino a 360 gradi, invece che i vetri delle finestre sporche.

42. Entrare nel flow con una sessione di yoga in montagna.

43. Andare alla scoperta dei “Big Five” del Tirolo.

44. Raccogliere un mazzolino di fiori.

45. Mettere alla prova il proprio coraggio sul ponte sospeso più lungo del mondo.

46. Mungere le mucche, foraggiare i vitelli, ripulire le stalle di una fattoria. Tutto, fuorché stare seduti.

47. Ammirare l’arcobaleno creato da una cascata.

48. Dedicarsi alla cultura durante le giornate di pioggia.

49. Abbracciare il mondo (metaforicamente… per lo meno all’inizio!)

50. Godere appieno e a lungo della nuova vecchia libertà.

 

Ospite

Questo articolo è stato scritto da un autore che abbiamo ospitato. Troverai nell’articolo maggiori informazioni su di lui.

Sull’autore »

1 commento

Giuseppe StanghelliniDescrixiomr

descrizione dettagliata di tutte le possibilità che offrite meritata una visita solo per questo

In su
giù